Please follow and like us:

Articolo su Cavallo Magazine

Pavia, 18 novembre 2021 – Con lo Special Event che si è tenuto il 7 novembre al Cowboy Guest Ranch si chiude la stagione.
Stiamo parlando del campionato di ranch roping del settore Stock 321.

Tante difficoltà emerse quest’anno, la pandemia in primis, la rinopolmonite equina, gli spostamenti e le autorizzazioni ad allenarsi e gareggiare, l’avviamento stesso di un nuovo progetto che parte da zero e deve rodare teams di collaboratori e nuovi format.

Eppure la passione e l’impegno di Mauro Ferrari, Gabriele Bergesio e Cristiano Pizzarelli ha portato ottimi risultati.

Fin dalla prima tappa 25/4, al Clayland Ranch, gli iscritti erano di gran lunga superiori alle aspettative.

Per la prima volta in queste gare il vero obiettivo di ogni “go” non era la vittoria ma effettuare un buon lavoro!

Esemplare un ”tournover“ (tiro col rope) di Destefanis Daniele che ha rinunciato a vittoria certa per tentare un tiro molto difficile e difficoltoso.

E’ stata la chiave di lettura per tutti i ropers, osare fino alla fine: e così è stato.

Un occhio strizzato, un cenno, una pacca sulla spalla vale più di un premio a fine giornata.

La seconda giornata di campionato, un mese dopo, si è disputata a Ciconio (TO) presso Zocchi Ranch.

Stesso clima: gara fra i partecipanti a chi osava di più.

Finalmente il nostro livello di ranch roping è cresciuto!

Delude e fa sorridere chi tenta di chiudere la propria gara senza rischiare, troppo facilmente: se sei dei nostri, dimostralo!

La terza ed ultima tappa ci ha portati a Border River (PU).

Più delle altre volte si sono distinte le ragazze.

Gli “scoop loop” e la gestione di Eleonora Riccardi, i “del viento” ai piedi del vitello di Chiara Piazza e Mara Aragni, gli “houliand” di Sara Minervino e Pizzarelli Andrèe sono stati un grande esempio per tutti.

Ritorniamo infine al quarto ed ultimo appuntamento di quest’anno; lo special event al CGR.

Tanti i binomi presenti.

Cavalli e bardature pronti all’azione. Il ghiaccio si rompe subito con le prime prese effettuate.

Nessuno tradisce, ognuno regala grandi emozioni.

Se le gare degli Open sono state veramente di alto livello, Novice e soprattutto Junior hanno emozionato!

Giovanissimi talentuosi si destreggiano tra tiri difficilissimi con una disinvoltura imbarazzante.

La scelta d’aver messo in campo tiri così ricercati e studiati da parte degli Open è riuscita nel momento in cui i giovani
con estrema disinvoltura giocano ed imitano i loro idoli con una naturalezza unica.

Al termine delle gare, premiazioni per tutti.

Bergesio Gabriele, Riccardi Lola, Piazza Chiara sul podio OPEN.
Invernizzi Riccardo, Macchia Antonio, Manna Alessandra sul podio NOVICE.
Pittaluga Elisabetta, Sciutto Maya, Bergesio Leonardo sul podio JUNIOR.

E ancora premi per chi si è impegnato e dimostrato più “ buckaroo cowboy”: Dario Conte.

Un riconoscimento a  Daniele Destefanis che ha innescato questo meccanismo.

Uno al miglior cavallo (puledro) proposto durante il campionato, di Clayland Ranch e magistralmente preparato e montato da Matteo Mandonico.

Un premio per la “miglior mano” a Bergesio Gabriele.

Tanti e tanti altri premi, mille parole e la promessa di rivederci tutti per la nuova stagione di ranch roping.

Comunicato di Cristiano Pizzarelli


Scopri di più sul Settore Stock 3 2 1 Team Riders

Please follow and like us: